Buon vino non mente

buon vino non mente

Chi dice vino, dice donna. Continua la serie di incontri One to Wine con Le Donne del Vino. Questa volta, incontriamo Giorgia Polegato, produttrice di Astoria, la storica cantina  di Refrontolo, nel cuore della zona Docg Conegliano-Valdobbiadene.  I prodotti Astoria sono oggi presenti nella ristorazione più qualificata ed esclusiva, che ha ben compreso la necessità di abbinare i concetti di “tradizione/tipicità/territorio” a quelli di “modernità/stile/tendenza”, in ossequio ai nuovi comportamenti di consumo della clientela.

«La mia famiglia mi ha trasmesso i valori e la passione vitivinicola», racconta la giovane venticinquenne.  «Mio nonno Vittorino ha fondato nel 1987 l’azienda per poi lasciare ai figli Giorgio -mio padre- e Paolo -mio zio- la conduzione dell’attività. Oggi Astoria Vini  è una delle realtà più importanti nel mondo vitivinicolo ed opera in oltre 100 paesi nel mondo. Mi sento fortunata ed onorata di far parte di questa famiglia e soprattutto di poter dare il mio supporto all’azienda, accumulando giorno dopo giorno nuove esperienze che mi rafforzano professionalmente e personalmente» aggiunge la produttrice che fa parte di diverse associazioni quali Le Donne del VinoAGIVI  e S.I.V.E. -Società italiana viticoltori e enologia.

Il primo sorso non si scorda mai? 

«Il primo vino che non scorderò mai è quello dedicato a mio nonno: lo spumante Prosecco Docg di casa Vittorino».

Una splendida annata…

«Sicuramente il 2013».

…e una pessima…

«Direi che… non esiste!».

Un calice di? 

«Turriga dell’azienda Argiolas».

Allontana da me questo calice… 

«Non ci sono dei vini che io non berrei. Ci sono dei vini che semplicemente farei fatica a comprendere e capire».

Galeotto fu il vino e chi lo bevve…

«La storia più importante della mia vita è iniziata davanti ad un calice di Clamore Rosso Nudo che ha reso la serata unica e spontanea».

In vino veritas?

«Molte volte sì, ci aiuta a disinibirci».

Le mille bollicine… -Champagne sì o no?

«Certamente!».

Chi dice vino dice donna?

«Sì: La donna sceglie, la donna acquista, la donna si informa, è istruita ed è sempre maggiormente indirizzata ad un acquisto consapevole»..

Via con il vino -il suo viaggio più bello tra le vigne

«Ho nel cuore un viaggio a Mendoza, in Argentina, di un paio di anni fa con la mia famiglia. Ho alloggiato per una settimana in una location tra i vigneti visitando le cantine, e ho avuto il piacere di incontrati grandi vigneron».

0