Giorni lisci come l’olio

Delle olive, mi piace tutto: il sapore, il profumo, l’olio, la consistenza… tutto tranne il nocciolo. Infatti le mangio solo se sono snocciolate -e chi mi ama me le snocciola talvolta… a mano, con tanto amore!

Mi piace anche la loro raccolta, alla quale assisto solitamente in Liguria: sacchi di frutti verdebruni che diventeranno olio, cibo, cosmetici… Perchè le olive fanno bene e fanno bello.

Ecco per voi una piccola selezione di luoghi dove assistere al miracolo della produzione dell’olio, dalla raccolta in campagna, al frantoio, fino alla tavola. Senza rinunciare a speciali trattamenti benessere.

LA RACCOLTA NELLA TENUTA DEL CASTELLO

L’autunno è un viaggio meraviglioso nel Castello di Petroia (PG), che da più di mille anni si erge maestosa sulla collina boscosa che sovrasta la valle sull’antica strada che collega Gubbio con Perugia. I colori degli alberi che dominano il paesaggio umbro creano effetti cromatici sorprendenti, facendo da cornice alla raccolta delle olive nei pressi delle mura secolari, a mani nude, nella pace della campagna. A fine giornata, i frutti si portano al mulino, per poter assaporare davanti al calore di un camino centenario l’olio extravergine d’oliva Oro de Petroja su una bruschetta di pane. La proposta, valida per almeno 2 notti da ottobre fino al 22 dicembre 2017, include anche un aperitivo di benvenuto, cioccolatini fatti a mano all’olio d’oliva in camera e una bottiglia di olio Oro de Petroja. Il prezzo è da 115 euro per 2 persone a notte con prima colazione. Come extra, si può chiedere anche un massaggio a base di olio d’oliva caldo, per rigenerarsi dallo stress.

ALLE TERME OLIO SULLA PELLE

Le essenze dell’olio d’oliva sulla pelle sono da sempre fonte di benessere nella cura del corpo. L’olio infatti, tra le sue numerose proprietà, ha anche quella di riparare il film idrolipidico che protegge l’epidermide in modo naturale. Non è un caso se prima della nascita del sapone, inoltre, si ricorreva all’olio come detergente. Studiati e rigeneranti trattamenti all’olio sono l’elisir d’autunno delle Terme della Salvarola, sulle colline di Modena. Con il pacchetto “L’oro della natura” si soggiorna in camera doppia con prima colazione e si gode di uno scrub all’olio d’oliva e zucchero di canna, per una pelle liscia e vellutata (45 minuti), un massaggio olistico all’olio d’oliva e miele per nutrire e rivitalizzare i tessuti (40 minuti) ed un percorso benessere Balnea, tra piscine termali a varie temperature con idromassaggi, sauna, bagno di vapore con aromi, camminamento vascolare caldo-freddo, l’uso della palestra cardiofitness e infusi ai frutti rossi. Il prezzo è da 199 euro a persona.

FARE L’OLIO NEL PODERE SUL RUBICONE

Con la vista sui colli di San Marino, si raccoglie l’olivo che cresce vicino all’uva del Sangiovese e del Trebbiano. Nel podere La Fattoria dei Ricci Hotels di Cesenatico (FC), una cascina ottocentesca che si trova a Canonica, un piccolo borgo vicino a Santarcangelo di Romagna. Su queste colline a poca distanza dal mare, gli ospiti si divertono a raccogliere le olive con i proprietari della tenuta, per poi seguire tutto il processo di spremitura nell’oleificio Sapigni di Verucchio. Per soggiornare negli appartamenti immersi nella campagna del podere La Fattoria, il prezzo è da 250 euro a settimana.

A CASA L’OLIO D’OLIVA È NELLA PADELLA

Dopo aver raccolto le olive e aver partecipato al miracolo della produzione di olio, a casa i sentori dei preziosi frutti non svaniscono in cucina, ma restano nei palati grazie a Olivilla, la padella con il primo rivestimento brevettato Ollia-tech a base di sostanze naturali: acqua e olio d’oliva. Oltre ad essere bella da portare in tavola rappresenta l’avanguardia dell’antiaderenza, con un’accortezza in più verso il consumatore contemporaneo, che predilige una cucina sana e naturale e vuole evitare i grassi senza rinunciare al gusto. Il fondo, adatto anche ai moderni piani a induzione, con il suo alto spessore di 4.5 millimetri consente una diffusione uniforme del calore e riduce i tempi di cottura, con conseguente risparmio energetico. Olivilla è concepita, brevettata e prodotta in Italia, nello stabilimento di Noceto (PR) di Illa Spa, che da settanta anni produce strumenti da cottura in alluminio con rivestimento antiaderente rigorosamente Made in Italy.

 

Share on Facebook20Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email to someoneGoogle+0Share on LinkedIn1share on Tumblr0Print this page