Il bello (e il buono) del freddo

Amo l’inverno e l’idea che possa esserci un tempo per riposare. Un tempo tutto nostro per rigenerarci dentro e fuori. Con l’arrivo del freddo, è indispensabile prendersi cura sia del  corpo che dello spirito. E bastano piccole pratiche e coccole quotidiane per farlo. Per esempio…

Questione di pelle

Lo sapete che l’epidermide approfitta del periodo notturno per detossinarsi, seguendo il nostro orologio interiore che procede secondo il ritmo alternato circadiano?Durante le ore notturne, la cute produce l’elastina e il collagene, che le restituiscono tono e luminosità. Insomma, dormire ci fa belle e un sonno regolare diventa importante non solo per il nostro benessere mentale ma anche fisico. Per avere una pelle bella e luminosa al risveglio, cominciamo con una sana detersione quotidiana per rimuovere lo sporco e le cellule morte grazie a prodotti come il latte detergente, il tonico o l’acqua micellare. Almeno una volta alla settimana concedetevi un trattamento con scrub che, come suggerito dagli esperti di Nivea, è fondamentale per ritrovare  freschezza e luminosità. Basta agire con delicatezza nella fase dell’esfoliazione e applicare subito dopo un prodotto rigenerante per aiutare la cute a sostituire le cellule che sono state eliminate.

L’abbraccio di un bagno caldo

Il bagno caldo è un vero toccasana. Oltre a riattivare la circolazione -per esempio con qualche goccia di olio di ginepro-, è  in grado di conciliare il sonno, se ci si immerge prima di andare a letto. È utile anche a ridurre il tasso glicemico nel sangue, una funzione fondamentale per chi soffre di diabete o di altre problematiche di questo tipo. Inoltre, il calore del bagno è funzionale alla perdita di peso in eccesso, oltre a calmare i dolori muscolari dovuti a una giornata pesante o dopo gli esercizi. Un bagno caldo aiuta a regolarizzare il ritmo cardiaco, migliora il flusso e la circolazione dei liquidi corporei e alleggerisce il mal di testa… Infine contribuisce alla pulizia della pelle e al ricambio cellulare.

Coccole liquide

L’acqua è benefica anche quando agisce all’interno del nostro organismo, ancora di più quando le si uniscono le proprietà rigeneranti delle erbe. Molte erbe mediche, messe a infondere in acqua bollente per qualche minuto e dolcificate con miele d’api, ristorano il corpo e ci rimettono in pace con l’universo. Ciascuna di esse infatti possiede virtù naturali particolarmente benefiche, come il cardamono, che agisce sui bronchi e la respirazione e aiuta nel trattamento delle influenze o la cannella che ha la capacità di stimolare la produzione interna di calore. Poi ce ne sono alcune speciali, definite officinali, che hanno addirittura capacità terapeutiche, come la malva, che ripara le ferite della gola infiammata, o la spirea che combatte gli stati febbrili e i dolori articolari. Oppure la salvia, chiamata così dai romani per il suo grande potere curativo, che agisce direttamente sul sistema immunitario rigenerandolo.

L’inverno è un invito alla calma,  a rallentare i ritmi  e ha le sue ragioni: ascoltarle ci rende belle e in pace con noi stesse.

0