La mia vita bio-express

La mia vita bio-express

Il bio a casa vostra. Anzi, in ufficio. Direttamente dall’Alto Adige. Si può dire di no? No. E infatti, sono diventata in poche settimane una Bioexpress-dipendente.

Da vegetariana quale sono, frutta e verdura a casa mia non mancano mai, ma da quando utilizzo il servizio Bioexpress non mancano nemmeno sulla mia scrivania…. e su quelle di amici e colleghi ai quali faccio recapitare arance amare, mele, prodotti gourmet e soprattutto i deliziosi krapfen vegani...

Bioexpress è un gruppo di produttori dell’Alto Adige che si dedica alla coltivazione di frutta e verdura applicando le regole dell’agricoltura biologica, ovvero di quel sistema di produzione agricola che cerca di offrire prodotti freschi, gustosi e genuini, rispettando il ciclo della natura.

In collaborazione con altri colleghi di diverse regioni d’Italia, commercializzano direttamente i prodotti, attraverso un sistema di vendita personalizzato tra il produttore e il consumatore con un ricavo equo per il primo e un vantaggio sul prezzo per il secondo.

Particolare cura è data anche alla produzione locale, rispettando le caratteristiche di stagionalità e di regionalità.

L’assenza di prodotti chimici, la rotazione dei campi e l’uso di concime organico sono le basi per una coltivazione biologica. I prodotti Bioexpress sono tutti certificati secondo gli standard del regolamento europeo CE 834/07. Più precisamente, è vietato l’uso di sostanza chimiche e/o sintetiche per trattare le piante,  diserbanti e concimi non naturali.

Quello che ho apprezzato è una doppia genuinità: dell’offerta e del team, appassionato e impegnato in prima linea nella protezione e nella sostenibilità ambientale.

Al momento, Bioexpress serve la Valle d’Adige, buona parte della Lombardia (Milano, Pavia, Lodi, Cremona, Mantova, Brescia, Bergamo, Lecco, Como, Monza e Varese), Veneto (Verona, Vicenza, Padova, Treviso e una parte di Venezia), Friuli Venezia Giulia (Pordenone, Udine, Trieste), Piemonte (Novara), Emilia Romagna (Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forli-Cesena), Roma (all’interno del grande raccordo anulare).

Come ordinare? Online sul sito www.bioexpress.it, o attraverso la app scaricabile su Play Store ed Apple Store.

Non si è obbligati a restare a casa il giorno della consegna. È sufficiente indicare un luogo al riparo dove  depositare la cassetta. Può essere la guardiola del portiere, il giroscale, il garage oppure direttamente il pianerottolo. È anche possibile fornire agli addetti una copia delle chiavi del portone del condominio, oppure segnalare una persona di fiducia, come un vicino o il portinaio, a cui lasciare la spesa.

Per quanto riguarda la mia opzione preferita, e cioè la consegna in ufficio, la box atterra sulla propria scrivania il lunedì mattina, alla quale possono essere aggiunti altri snack come succhi, grissini, biscotti…

Insomma, l’orto è servito. Dentro una cassetta eco. Per una vita più bio.

Booking.com