Le vacanze? Sceglietele Digital Detox

digital detox

Ecco i luoghi più esclusivi in cui essere piacevolmente “irraggiungibili”. Per godersi le vacanze disconnessi da smartphone e social, ma connessi con se stessi e con la natura.

Siamo sempre connessi. Trascorriamo ore davanti agli smartphone, guardiamo i social in continuazione, poi passiamo davanti al computer per lavoro e magari concludiamo la serata guardando una serie tv. Per vivere bene con le nuove tecnologie, c’è bisogno di staccare, di “tagliare” le linee con il mondo e riconnettersi con la terra, isolarsi per un po’, riassaporando i vantaggi del silenzio, dove i rumori non esistono, ma ci sono solo i suoni veri della natura. Dopo un freddo inverno passato per lo più al chiuso e spesso davanti agli schermi, l’arrivo della primavera è dunque l’ideale per chi vuole sentirsi un “eremita deluxe”.

Nature Retreat

È un autentico ritiro nella natura, l’Hotel Seehof di Naz (BZ)  – a 7 km da Bressanone – albergo che, dopo un’avveniristica ristrutturazione si presenta come un esclusivo “nature retreat”. In questo posto lontano dal turismo di massa della Valle Isarco, smartphone, tablet e portatili si possono riporre nel cassetto, per immergersi completamente nel regno naturale fatto di boschi, campagne e il laghetto di Flötscher Weiher sulle cui rive ammirare gli aironi. La natura è in dialogo costante con l’architettura del Seehof Nature Retreat che ospita una Spa con accesso diretto sul lago, la piscina infinity riscaldata esterna e il ristorante Borgo dei Sapori in cui scegliere le prelibatezze locali come in un mercato gourmet. L’ideale per riconciliarsi con se stessi, partecipando ai tour lenti in e-bike o alle escursioni tra laghi e ruscelli. Prezzo a partire da 86 euro a persona al giorno con soggiorno minimo di 6 notti inclusa colazione, vital lunch, vital snack e cena, il programma Well Fit all’insegna del benessere e l’ingresso alla Spa.

Nella torre “fuori campo” dell’Alpe di Siusi

Una torre del XIII secolo, lo sguardo sulle linee dolomitiche dello Sciliar e il segnale dello smartphone che non riceve. È la vacanza digital detox e da sogno del Romantik Hotel Turm di Fiè allo Sciliar (BZ), che ha volutamente lasciato alcune aree di questa antica struttura, nella quale sembra di passeggiare in una galleria d’arte (essendoci oltre opere e dipinti di artisti famosi come Dalì, Picasso e Klimt), prive di connessione internet. Nelle camere della torre storica, in particolare, gli ospiti riescono a riposare in modo impeccabile, per poi godersi la tranquillità della piscina nel giardino sul panorama incantato dell’Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol). Un privilegio per quanti vogliono riconciliarsi con la natura e con se stessi, approfittando dei tanti sentieri che si inoltrano tra i boschi, le vette, il Parco Naturale dello Sciliar-Catinaccio e il naturale Laghetto di Fiè. Prezzo da 116 euro a persona con colazione, incluso la piscina outdoor, la sauna, la grotta di sale e il bagno kneipp.

Sulla spiaggia selvaggia dell’estremo sud della Sardegna

Essenze di mirto, lavanda e ginepro inebriano l’aria di uno dei luoghi più remoti e selvaggi del sud della Sardegna. Sfiorano le dune di sabbia modellate dal vento, il suono delle onde che si infrangono sulla spiaggia limpida circondata dalla macchia mediterranea appena fuori dal giardino dell’Hotel Aquadulci, in località Spartivento a Chia (CA). Un luogo autentico, che in primavera diventa un rifugio per quanti vogliono godersi la purezza del mare in rigenerante solitudine. La spiaggia di Su Giudeu, grande distesa di sabbia bianca e finissima, avvolta da dune e piante lasciate intatte dal trascorrere del tempo, è collegata all’hotel da un sentiero privato. Un luogo per godersi il sole, pensare e liberarsi dalle incessanti connessioni della vita quotidiana. Dal 29 aprile 2017  prezzi a partire da 75 euro al giorno per persona con trattamento di mezza pensione.

Nel Castello millenario, dove vivere senza “connessioni” come nel Medioevo

Essere irraggiungibili nello spirito della natura dell’Umbria è il lusso che si concede chi sceglie di immergersi nelle atmosfere medievali del millenario Castello di Petroia (PG), circondato da una tenuta di 250 mq che sconfina tra boschi e pascoli. Il vero maniero, che svetta su una collina tra Gubbio e Perugia, in cui è nato Federico da Montefeltro, e nella cui torre storica, la più antica del castello strutturata su 3 livelli (dal terrazzo la vista è impareggiabile), ci si può separare dal presente più frenetico per vivere un viaggio autentico nel passato. Qui il tempo è scandito dalla natura, che si può esplorare percorrendo a piedi i 20 km di sentieri un tempo tracciati dai contadini ed allevatori ed oggi strade per trekking slow. Uno di questi è direttamente collegato al Percorso Francescano per la Pace, che congiunge Assisi a Gubbio. Prezzi a partire da 120 euro a persona a notte con prima colazione.

Nell’eco b&b che incornicia i Boschi di Carrega (PR)

I vicini di casa sono caprioli e scoiattoli. Se si è fortunati, si possono incontrare passeggiando nel Parco Regionale Boschi di Carrega, un rifugio naturale di 1100 ettari di alberi, tra cui faggi, querce e castagni, a 15 km da Parma. Nel cuore di questo polmone verde del Parmense c’è l’eco B&B Il Richiamo del Bosco, l’ideale per staccare completamente la spina e sentire il contatto più puro con la natura. In questa grande casa, le cui vetrate incorniciano il bosco, tutto è amore per l’ambiente, a partire dal design fatto di materiali riciclati al lifestyle ecologico. Un’amaca dondola nel giardino. Solo uno dei tanti motivi per rifugiarsi in quest’oasi di pace e rimandare per un po’ le email di lavoro, i contatti sui social e la vita iper-connessa. Prezzi da 80 euro per 2 persone in camera doppia, inclusa una merenda di benvenuto e una ricca prima colazione.

Share on Facebook28Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email to someoneGoogle+0Share on LinkedIn1share on Tumblr0Print this page