Se il vino ti fa bella

Se il vino ti fa bella

Come sapete, credo nei sogni che diventano realtà. E credo nelle donne che li realizzano. Di loro spesso vi scrivo, delle loro lotte e delle loro storie. Oggi voglio raccontarvi quella di una giovane imprenditrice che mette il cuore in ogni cosa che fa. E la fa bene. Ho conosciuto Carolin Martino, produttrice di vino,  attraverso l’associazione Le Donne del Vino. 

E ci siamo piaciute subito. Perchè entrambe sappiamo che la passione è l’unico motore che spinge i sogni sulla strada della fattibilità.

Non contenta dei suoi straordinari risultati della sua tenuta Martino di Rionero in Vulture (Pz), Carolin ha infatti deciso di investire su se stessa e su un altro piccolo, grande business: quello dei prodotti beauty a base di vinaccioli.

Ha creato una linea che porta il suo nome ma soprattutto la sua freschezza e la sua ricerca continua di qualità. «Il progetto si chiama Carolin Cosmesi», spiega, «e comprende latte detergente e creme per il viso e per il corpo che sfruttano le proprietà antiossidanti dei polifenoli. La vendita avviene nella nostra cantina, ma è possibile anche effettuare spedizioni e ci stiamo attrezzando per una distribuzione e-commerce, presso enoteche e negozi di erboristeria».

Dietro, c’è una ricerca accurata. E un team di professionisti del settore cosmesi. Personalmente li ho testati e utilizzati tutti. E li ho amati, soprattutto la crema per il corpo: vellutante e profumata, nutre senza ungere e soprattutto mi regala, ogni volta, la freschezza della natura imbottigliata in un latte di-vino.

A oggi, i prodotti disponibili sono la crema-mani, un vero trattamento cosmetico nella quale le uve garantiscono il giusto apporto di polifenoli all’epidermide, con  notevoli proprietà cicatrizzanti e protettive; la crema nutriente per il viso, con un complesso di vitamine tra cui la niacinamide (uno stimolante cutaneo), il pantenolo e il sale calcio pantotenato (cofattori enzimatici del Coenzima A ) che occupano un’ importante funzione metabolica nella vitalità cellulare; il latte detergente, che contiene derivati estrattivi di camomilla dalle marcate proprietà disarrossanti e lenitive nonché dalle ottime caratteristiche di tollerabilità cutanea.

Nello scrub per il viso, gli agenti sono ottenuti dai semi di vinaccioli in modo da garantire un’azione esfoliante delicata e del tutto naturale. Infine il tonico, caratterizzato da un’alta percentuale di acqua distillata di camomilla ed amamelide dalle proprietà cicatrizzanti, emollienti e lenitive, ideale per ridurre gli arrossamenti della pelle. L’elevata presenza del vino rosso trasforma questo tonico in un vero trattamento di bellezza ed è tollerato anche dalle pelli più delicate per le proprietà tonificanti e lenitive.

Chi dice vino, dice donna. In questo caso, dice anche bellezza.

«Sono diventata sommelier e imprenditrice del vino perché sono cresciuta in mezzo alle botti, ai profumi dei travasi, al rumore dell’imbottigliamento. Ho sempre visto in questo lavoro la rappresentazione del mio futuro e il sunto del sacrificio fatto dalla mia famiglia per dare identità a questa cantina che, con il mio ingresso, conta già tre generazioni.
Man mano che proseguivo negli studi universitari, arrivando a laurearmi in Economia e Direzione delle Imprese presso la Luiss Guido Carli di Roma, sentivo forte il desiderio di tornare quanto prima a casa per divenire protagonista e dare il mio contributo nell’azienda di famiglia», racconta Carolin, 37 anni.

In nove anni intensi di lavoro, ha raccolto significative esperienze professionali, sino a diventare Presidente del Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture. «L’elezione a questa carica mi ha dato la possibilità di mettermi in discussione e soprattutto di mettermi a disposizione del territorio. Il mio intento è stato ed è sempre quello di far conoscere il nostro Aglianico del Vulture ed il mio territorio. Vent’anni fa, quando andavo in giro con la mia famiglia, parlare di Aglianico del Vulture era come cercare di raccontare cose dell’altro mondo!», ricorda. Oggi, invece, sono cose di questo mondo. E del mondo del beauty.

La mia intervista completa a Carolin Martino  cliccando qui

0