ventimila tazze di tempesta

Quando metti al mondo un libro è un po’ come diventare mamma di una creatura di carta. La partorisci e poi…via, la creatura mangia e cresce, cammina con le sue gambe, diventa tua e insieme autonoma. Così è stato con il romanzo Quattro tazze di tempesta (Feltrinelli). Dopo il lancio, non è più stato mio. È stato vostro, di tutti voi che l’avete letto e apprezzato, condiviso e prestato. Ed è diventato grande in fretta, così in fretta che in meno di un anno e mezzo dalla sua nascita, ha già compiuto le ventimila copie vendute. Sì, Quattro tazze di tempesta è ormai un piccolo best seller a cui devo molto, per esempio tante nuove amicizie, incontri, esperienze, viaggi.

Il 26 ottobre, per esempio, mi porta a Firenza, a casa di Flo, il concept store di Lungarno Corsini dove racconterò la storia delle mie piccole grandi donne ad altre donne che credono nella moda, nel design, nello stile, nei libri, nel tè, nella creatività.

Confesso che non vedo l’ora, perchè amo Firenze -del resto, come si può non farlo? Ma soprattutto amo incontrare le mie lettrici e i miei lettori, magari davanti a una tazza di tè. Anzi, ventimila. E magari domani trentamila….

Vi aspetto, dalle 18:30 in poi.

Share on Facebook244Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email to someoneGoogle+0Share on LinkedIn3share on Tumblr0Print this page